L’EPA, l’ente protezione ambientale Usa, detentore dello standard per l’efficienza energetica Energy Star, ha commissionato all’Università di Berkeley (California) indagini sui consumi energetici degli apparecchi da ufficio.

Una delle fonti di dispersione energetica maggiori, tra le apparecchiature IT da ufficio delle imprese, risulta essere il profilo “sempre acceso”, ovvero l’utilizzo standard per i server ma la gestione dei client potrebbe fare la differenza con un intervento attivo per il risparmio energetico.

Sul sito dell’Energy Star si dice “la spesa in energia elettrica per le apparecchiature per ufficio rappresenta (come minimo) la voce in più rapida ascesa sulla bolletta dell’elettricità nel settore terziario, con il potenziale più elevato di risparmio. Adottando le politiche e le misure più idonee il potenziale di risparmio energetico per le apparecchiature per ufficio è superiore al 50%.“

Grazie a SentiNet³ è possibile predisporre un metodo di spegnimento automatico dei client aziendali, prevedendo anche orari di spegnimento differenziati, ad esempio, uno per i client di produzione e l’altro per quelli di direzione oppure è possibile programmare lo spegnimento delle apparecchiature in “stand by” o prive di attività.

Copyright 2014 - Fata Informatica s.r.l.